Come ottimizzare i PDF per i motori di ricerca

Ogni azienda produce una mole enorme di contenuti (casi di successo, esempi, ricerche, brochure) spesso pubblicati in formato PDF. Che facciano parte o meno di una strategia di inbound marketing questi documenti possono comunque avere una finalità SEO e essere utilizzati per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca per determinate keywords. Anche un PDF infatti può essere ottimizzato per i motori di ricerca.
La conferma arriva da Google per cui ogni parte testuale di un PDF può essere letta dal robots a meno che non sia protetta da password o criptata. Un file PDF può essere considerato alla stregua di una pagina HTML standard.
Per cui ogni link inserito nel PDF può passare juice anche se non è possibile fornire l’istruzione nofollow. Dato che un PDF viene considerato come qualsiasi pagina HTMl è possibile evitare che un file venga visualizzato dai motori di ricerca utilizzando l’istruzione noindex.
Per uesti motivi prima di pubblicare online un PDF segui questi 6 consigli per assicurarti che i robots possano indicizzarlo e che possa essere visibile a chi naviga:
1) Crea il PDF usando un programma di editing testi

Utilizzando Microsoft Word o Adobe Acrobat, i crawlers possono leggere e indicizzare i contenuti testuali.
2) Segui le linee guida SEO quando crei i tuoi contenuti

PDF e pagine HTML vengono interpretate allo stesso modo da Google. Ottimizza i contenuti del PDF come se fossero quelli di qualsiasi altro contenuto del tuo sito web. Utilizza in maniera cosciente le parole chiave per cui vuoi posizionare il PDF come per ottimizzare il layout homepage o di altre pagine, utilizza i tag H1 e H2, e assicurati che tutte le immagini abbiano un alt differente.
3) I crawlers possono leggere i link all’interno del PDF

Inserisci link all’interno del PDF in modo che i lettori possano navigare anche il tuo sito. Questo aspetto è particolarmente importante quando il PDF viene condiviso tramite mail o social network.
4) Salva i PDF con un nome semplice e intuitivo

In questo modo sarà possibile fornire ai crawlers un URL user friendly. Anche per i lettori identificare il file se lo condividono con i propri amici o nel caso in cui vogliano salvarlo per utilizzarlo in un secondo momento
5) Completa tutti i campi proprietà del documento

Apri il PDF con Acrobat e completa tutte le proprietà del documento, Title, Author, Subject, keywords. Questi campi funzionano allo stesso modo dei meta Tag inseriti in una pagina HTML. Quello che scriverai nel campo Title sarà quello che comparirà tra i risultati di ricerca. In questo modo i crawlers potranno scansionare maggiori informazioni sul documento e valutare meglio la rilevanza del documento.
6) Inserisci il PDF in pagine web popolari

Pubblicando il PDF in pagine che sono scansionate frequentemente dai crawlers i motori di ricerca potranno trovare il file rapidamente e sarà possibile in questo modo velocizzare l’indicizzazione del PDF.